GE prevede di tagliare 1.700 posti di lavoro in Germania – Sedi sull’orlo del

GE prevede di tagliare 1.700 posti di lavoro in Germania - Sedi sull'orlo del

Secondo l'attività di GE con turbine a correre senza rotondo più.

Uno su sette dipendenti della General Electric in Germania deve temere per il suo posto. Diverse località vengono esaminate o sono nella parte anteriore con la coda. IG Metall annuncia resistenza.

Dopo la miliardi di acquisizione della divisione energia del gruppo francese Alstom impianto di General Electric (GE) in Germania un notevole tagli occupazionali. L'ex siti di Alstom a Mannheim, Stuttgart, Bexbach nel Saarland e Wiesbaden devono essere ridotti o completamente chiusa, come ha detto un portavoce di GE a Francoforte il Mercoledì. Circa 1700 posti di lavoro sono colpiti - più di uno su sette ufficio in Germania. Il Gruppo impiega circa 11.000 persone a livello nazionale in più di 50 sedi. I dipendenti e il sindacato IG Metall hanno protestato contro i piani e ha annunciato la resistenza.

GE vuole adattare le sue operazioni al contesto di mercato della produzione di energia europea, ha detto la società in appoggio. In particolare, la produzione di energia elettrica con il gas e vapore era diminuita in modo significativo negli ultimi anni.

Mannheim colpito duro

è più colpiti dalla ristrutturazione, secondo un portavoce GE per il sito Mannheim: Lì, la produzione di turbine deve essere chiuso. Il sito stesso rimane ma arrivarci è ad esso in futuro le aree di gestione dei servizi e dare, ha detto. Quanti posti di lavoro sono tenuti a scomparire, non poteva dire. A Mannheim, in particolare turbine a vapore sono prodotti, ma gli affari era lento perché durano solo la svolta energetica. Lo scorso autunno, lavoro a tempo parziale è stato introdotto nello stabilimento.

Secondo l'IG Metall più di 1.000 dei circa 1.800 dipendenti temono per i loro posti di lavoro nel solo Mannheim. Oltre a circa 500 lavoratori nel settore manifatturiero austerità preoccupazione anche più di 500 dipendenti in servizio e l'amministrazione, ha detto il segretario dell'unione Benedikt Hummel. Mercoledì scorso nella città di Mannheim più di 1.000 persone hanno manifestato contro i tagli di posti di lavoro previsti.

Resistenza con ogni mezzo

Avrebbero consultarsi con tutti i mezzi disponibili contro i piani del gruppo per la difesa - anche tasso di vista politico e giuridico, Hummel ha annunciato. Il lato dei dipendenti hanno sviluppato un concetto di come la pianta di Mannheim potrebbe essere meglio utilizzato. Ma il gruppo ha rifiutato di parlarne.

Prima della chiusura è, secondo il sito di produzione di General Electric Bexbach. Lì, pale di turbina sono fabbricati. Secondo IG Metall sono 170 posti a rischio. Inoltre, il sito di Wiesbaden è chiuso, secondo il portavoce di GE. Il personale avrebbe scelto di principale a Francoforte.

A Stoccarda, in cui le caldaie sono prodotte per turbine a vapore, la produzione dovrebbe essere ridotto, il portavoce GE ha annunciato. Secondo l'unione IG Metall 255 dei 380 lavori sono da tagliare lì. "I peggiori timori sono stati anche superati", Opere presidente del consiglio di Stoccarda, Bruno Markel ha detto. IG Metall ha chiesto al gruppo di riprendere i piani e riprendere i colloqui con i rappresentanti dei lavoratori. "Noi resisteremo i piani di smantellamento", Ha annunciato l'amministratore delegato di IG Metall Stoccarda, Martin Roll on.

In tutto il mondo 6.500 licenziamenti

Il gruppo francese di elettronica Alstom aveva venduto la sua attività di energia negli Stati Uniti gruppo industriale lo scorso anno. Il gruppo tedesco Alstom funziona consiglio aveva già messo in guardia in fase di acquisto, prima di un ridimensionamento. Europa sostiene di GE prevede di tagliare 6.500 posizioni. in Europa, il Gruppo conta circa 35.000 dipendenti.(AP) /(AXK)